Occhiali 3D DLP: cosa sono?

Se vogliamo scegliere i migliori occhiali 3D DLP bisogna essenzialmente capire non solo di cosa si tratta, ma anche se sono i modelli che meglio si adattano alle nostre esigenze oppure no. I tempi degli occhiali 3D che venivano distribuiti al cinema ed erano di cartone bicolori è passato, ad oggi la vastità di articoli da scegliere è assai molto più diversificata, e i modelli sono molto più costosi.

Le tecniche di visualizzazione tridimensionale hanno negli ultimi anni fatto tanta strada ed escono sul mercato nuovi prodotti quasi tutti i giorni, soprattutto prodotti che ben si adattano alla visione casalinga e che sono di base anche molto più costosi.

La tendenza di oggi è quella di far del tutto sparire gli occhiali 3D DLP ma anche tantissimi altri modelli stanno per sparire perché la vera frontiera di questa tecnologia sarà quella di riuscire a giocare o vedere la TV 3D senza però doversi munire di supporti visivi. Per il momento però rimaniamo con i piedi per terra, perché è ancora necessario per la visione 3D dotarsi di occhiali. Senza entrare nel merito ci sono tantissime tipologie che esistono attualmente di occhiali 3D ma quelli ti tipo DLP sono particolari. La sigla deriva da Digital Light Processing (DLP) si tratta di una tecnologia che è stata sviluppata da Texas Instruments Incorporated e viene applicata ai videoproiettori di ultima generazione per riuscire a visualizzare dei filmati tridimensionali. La qualità possiamo dire che è superiore rispetto alla LCD e riesce a riprodurre delle immagini molto simili a quelle del cinema.

Grazie a una struttura a specchi e degli attuatori, sono occhiali che preservano integralmente la risoluzione HDTV a 1080p progressivo su entrambi gli assi. Si tratta di una scienza tecnologica che viene chiamata DMD ed è stata sviluppata dall’azienda stessa. A conti fatti si tratta di sistemi di visualizzazione stereoscopica che vanno abbinati ad un paio di occhiali 3D DLP.

Inoltre c’è da dire che la tecnologia DLP ormai è arrivata essenzialmente alla terza generazione, facendo uso di una serie di immagini ricavate da coppie stereoscopiche e quindi filtrate per limitare tutti gli effetti di disturbo. Se volete capire più nel profondo questi modelli e anche questa tecnologia vi consiglio di consultare la guida sul sito https://miglioriocchiali3d.it/ .